California

Quella era proprio una giornata che non stimolava ad uscire di casa.
Era freddo e umido.
Fin dal mattino una fitta nebbia aveva avviluppato ogni cosa in un’atmosfera buia.
C’erano tutte le condizioni per dedicare il tempo alla lettura di un libro.
Luca non aveva impegni di sorta.
Perciò, pensò che non ci fosse altra scelta che leggere.
Sì, d’accordo; ma il libro che aveva ora in mano non gli piaceva.
Veramente, non avrebbe saputo dire il perché.
Non gli piaceva e basta.
«È una storia senza magia!» disse, improvvisamente, a sé stesso non sottovoce.
«Esatto! È questo il motivo per cui non mi piace!» aggiunse poi, quasi urlando.
Si portò una mano alla bocca meravigliato.
«Ma, sto parlando da solo?» mormorò.
Si alzò e andò a prendersi un bicchiere d’acqua.
«Oramai sono quasi alla fine, forse la magia la troverò nelle ultime pagine!»
concluse rassegnato e sempre sussurrando.
Questo, però, non avvenne poiché, giunto alla fine, quella storia non era riuscita a trasmettergli nessuna magia.
«E se un libro non trasmette magia, non merita di essere letto!» pensò.
L’autore del libro, famoso, aveva un suo sito internet ed era presente in vari social.
Si collegò ad essi con un tablet; ma non ne ricavò
informazioni interessanti.
Stava per chiudere le pagine quando qualcosa colpì la sua attenzione.
C’era la registrazione di un’intervista televisiva dello scrittore.
La scena lo presentava seduto su una comoda poltrona
mentre rispondeva alle domande di una giovane giornalista.
Lui stava raccontando di un regalo ricevuto durante un suo recente viaggio in California da parte del capo dei discendenti di una antica tribù di nativi americani.

California è una storia per ragazzi di Guido Fariello

Per acquistare il libro clicca qui